Animali

Mi piace l’idea che la mia azienda possa diventare poco a poco una fattoria. Per questo ho cominciato ad inserirvi alcune galline ovaiole che producono ottime uova. Ho aggiunto poi delle capre per la pulizia del sottobosco alle quali si è affiancata una coppia di asini, Rino e Gelsomina, che oltre a contribuire alla pulizia del sottobosco producono un abbondante letame con cui concimo l’orto.

Api

Dal 2017 ho sospeso l’attività di apicoltore perché troppo impegnativa. Non riuscivo a seguire seriamente le famiglie ed anche la produzione del miele diminuiva. Rimaneva il problema di mantenere una buona impollinazione delle piante da frutta. Ho risolto chiedendo la collaborazione di un apicoltore della zona che gestisce le sue famiglie sempre con il metodo biologico. Ha inserito diverse famiglie in sostituzione delle mie.

Chi desiderasse del buon miele biologico può rivolgersi a Antonella Lunghi di Piagge apicolturalunghi@virgilio.it

In azienda producevo diversi tipi di miele: un monofloreale di acacia e una serie di millefiori.
Nel laboratorio aziendale estraevo il miele attraverso l’ utilizzo di una centrifuga manuale, quindi lo mettevo nel maturatore, nel quale rimaneva per almeno 20 giorni a decantare dalle impurità, infine lo invasettavo.
A seconda dell’andamento stagionale si possono fare diverse smielature da maggio a settembre.

L’acacia è un miele ottenuto appunto dai fiori di Acacia; ha un aroma leggero e delicato ed un sapore altrettanto delicato e dolce. Questo miele, la cui smielatura avviene nel mese di maggio, tende a rimanere liquido nel tempo.